Crea sito

Le basi del fotorealismo

Vi siete mai chiesti su cosa si basa la computer grafica? E invece vi siete chiesti quali sono i trucchi per raggiungere un fotorealismo all’avanguardia? Non sapete la risposta a nessuna delle due?
Leggete e scoprirete tutto!
Vi siete mai chiesti su cosa si basa la computer grafica? E invece vi siete chiesti quali sono i trucchi per raggiungere un fotorealismo all’avanguardia? Non sapete la risposta a nessuna delle due? Semplice! La risposta è la stessa per entrambe: buona modellazione dettagliata, illuminazione corretta e texature complesse.
Questo potreste già saperlo o potreste dire che è scontato ma in realtà non è così.
Se la modellazione è ben realizzata, allora vuol dire che le figure sono più simili a quelle reali e quindi è tutto più realistico; se, invece, mancano i dettagli (es: in un robot le viti e gli ingranaggi o in un rendering architettonico di un esterno l’erba o la strada con i lampioni ecc...) l’immagine risultante sarà più piatta e irreale.
Per l’illuminazione, bisogna chiedersi: << Che tipo di illuminazione serve per questo oggetto o ambiente? Da dove deve provenire? Serve un sole, una luce spot, una infinita o una omni?>> Se volete renderizzare un esterno, avrete bisogno di un cielo al quale deve esser applicato un materiale col canale luminaza attivo, un sole oppure una infinita per simularlo, con intensità tra il 168 e il 200% e di colore giallo chiaro. L’illuminazione deve esser studiata a seconda del contesto e per migliorarla ulteriormente bisogna disattivare la luce automatica, attivare le ombre, attivare l’illuminazione globale e l’occlusione ambientale.
Molti, usando Maya, Softimage XSI, 3DS Max, Houdini, Lightwave, Rhino, Modo e altri, creano le texature con programmi di fotoritocco (es: Photoshop, The Gimp ecc..) mentre altri, magari esperti nel campo del texaturing,
usano un programma della The Foundry chiamato Mari. Chi usa Cinema 4D è fortunato perchè può benissimo usare il BodyPaint 3D, programma integrato nella suite Maxon. E’ uno strumento pratico, facile da utilizzare ed intuitivo.
Per raggiungere livelli buoni di realismo serve tanta pratica con prove e prove ma anche una teoria di fondo: seguite i nostri tutorial, making of e quelli di altre persone che vi proponiamo per migliorare e imparare cose nuove!!!